mercoledì 28 agosto 2013

Un giocatore storico: Michael Laudrup

Michael Laudrup è stato un giocatore danese che giunse alla Vecchia Signora nella stagione 1985/86, giocando tra le fila dei bianconeri per 4 stagioni.
Attaccante eclettico, dotato di una tecnica raffinatissima e un dribling secco, aveva nella corsa palla al piede la sua arma migliore.
Elegante nei movimenti, fece innamorare i tifosi più raffinati che, per rivedere simili gesti a Torino sponda bianconera, dovettero poi attendere l'arrivo in un franco-algerino di nome Zidane. Ma questa è un'altra storia.

Laudrup venne acquistato dalla Juventus giovanissimo, nell'estate del 1983, all'età di soli 19 anni. Laudrup era già stato insignito del titolo di "calciatore danese dell'anno" nella stagione precedente e mostrava già tutti i numeri di cui era capace e di cui non fece mancare sfoggio nel proseguio della sua carriera, in Italia e all'estero.

Non giocò subito a Torino, perchè al tempo ogni squadra italiana non poteva schierare più di 2 stranieri e i posti alla Juventus erano già occupati dal polacco Boniek e da un francesino di nome Michel e di cognome Platini.
Venne girato in prestito alla Lazio, dove gioco per 2 anni, mettendo in mostra alcune incredibili giocate ed esempi delle sue abitità tecniche e velocità (incredibile un goal in particolare in Lazio-Napoli 3-2 in cui, pur essendo almeno 5 m dietro il difensore, lo bruciò con uno scatto fulminante nel breve tratto di una 40-ina di metri depositando la palla in rete). Alla Lazio segnò 9 goal giocando un totale di 60 partite.
Laudrup giunse così alla Juventus e insieme a Platini e Aldo Serena crearono un attacco fortissimo, sia da un punto di vista fisico (Serena) che tecnico (Platini e Laudrup). Non a caso in quell'anno la Juventus sbriciolò un sacco di record, vinse lo scudetto e la coppa intercontinenale, arrivando anche ai quarti della Coppa Campioni.

Le giocate di Michael furono mirabolanti. Dotato di un dribling incredibile, grazie ad un ottimo controllo di palla, morbidezza del tocco e velocità di gambe, Laudrup incantava per la fluidità dei movimenti. Forse mancò sempre della necessaria cattiveria agonistica e di quel pizzico di "fame calcistica" che altrimenti lo avrebbero consacrato come il miglior calciatore del mondo insieme al fenomeno Maradona. Che infatti aveva incredibili capacità tecniche oltre quel furore agonistico che mancava al talento danese.
Ma Laudrup non fu una meteora. Fu forse un pò sfortunato ad arrivare alla Juventus alla fine di un lunghissimo ciclo vincente senza avere la possibilità (a parte i primi anni) di giocare in una squadra all'altezza delle sue doti. La Juventus era la squadra vincente in Italia da un decennio. Ma i giocatori simbolo erano alla fine di un ciclo e pian piano andavano via. Andarono via Tardelli, Rossi, Cabrini e (purtroppo) Scirea ed, infine, anche Platini, oltre che l'allenatore dei record, Trapattoni. E se vediamo alcuni giocatori che arrivarono, capiamo perchè il buon Michael non vinse più in Italia.

Laudrup rimase a Torino alla fine 4 anni, collezionando 1 scudetto italiano e 1 coppa Intercontinentale con un totale di 102 presenze e 16 goal. Non fu un attaccante super prolifico, non era nella sua natura, ma moltissimi tifosi bianconeri di quel periodo ne conservano un ottimo ricordo, come il sottoscritto per cui fu un vero e proprio idolo, essendo io innamorato del suo modo di giocare.

Laudrup, dopo la Juventus, andò in spagna al Barcellona. E qui, in mezzo ad una squadra finalmente competitiva, ricominciò a vincere. Collezionò 227 presenze e 56 goal tra Barcellona (5 stagioni) e Real Madrid (2 stagioni). Vinse anche 1 coppa di Spagna, 5 campionati spagnoli, 2 supercoppe spagnole, 1 coppa dei Campioni e una supercoppa UEFA. Finì la sua carriera in Olanda, vincendo anche lì un campionato e una coppa d'Olanda.

Ecco qui un video in cui sono celebrati i suoi goal in Italia.

Forza Juventus.

2 commenti:

  1. Un fuoriclasse assoluto: con Platinì formò una coppia da sogno. Il goal all'Argentinos Junior nacque da un triangolo fantascientifico: una delle reti più belle di tutti i tempi, una magia che si materializzò contro una difesa completamente schierata in difesa del risultato... C'è da dire che la Coppa Campioni 85-86 si risolse ai quarti per un match molto sfortunato: contro il Barcellona diedero forfait sia Serena che Briaschi entrambi infortunati... Giocò un certo Pacione che si divorò l'impossibile: quasi tutti gli assist (compreso quello che mandò in rete Platinì) arrivarono dal piede di Laudrup (che aveva 21 anni...). Nella sua ultima stagione con la Juve, si ricorda anche il goal clamorosamente che gli venne annullato a Napoli: con quella rete, la Juventus sarebbe giunta alle semifinali Uefa... Dunque, il palmares di Laudrup alla Juve, con un po' più di fortuna avrebbe potuto contare qualche titolo in più... Rimane il ricordo di un giocatore sublime, che ancora oggi (basta risentire o rileggere le ultime interviste) ama la sua Juve, e di un uomo dalla grande signorilità. Certamente avrebbe meritato una stella nel nuovo stadio: non fosse altro per il goal di Tokio che permise alla Juventus di diventare Campione del Mondo dopo una partita giudicata <>.

    RispondiElimina
  2. Fantascienza a Tokio...

    http://www.youtube.com/watch?v=UBhy2C6kj9A

    Il goal scudetto contro il Milan

    http://www.youtube.com/watch?v=StEhU8BKGqo

    La magnifica prestazione (sua e della Juve) contro il Barcellona, vanificata dagli errori di Marco Pacione...

    http://www.youtube.com/watch?v=fJUCIdsUfO8

    L'incredibile goal che gli venne annullato al San Paolo: quarti di finale Uefa 88-89 (se il goal fosse stato regolarmente convalidato, Juve in semifinale... All'andata la Juve aveva vinto 2-0 mentre al ritorno perse 3-0, con il Napoli che segnò all'ultimo secondo dei supplementari... Notare come la Rai falsifica l'episodio commentando la rete ingiustamente annullata...)ù

    http://www.youtube.com/watch?v=PdPkdK_nmmk

    E poi un video per far vedere ai giovani tifosi quale fuoriclasse fosse Laudrup... Tecnica ed eleganza elevata alla massima potenza...

    http://www.youtube.com/watch?v=1tFPSTJE07E
    .

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...